5 Novembre 2017 Acanthurus pyroferus

Acanthurus pyroferus

Difficilmente convive con pesci del suo stesso genere, una volta ben ambientato è onnivoro, predilige mangime vegetale secco in granuli e surgelato, artemie saline, chironomus e mysis, ed anche le apposite sfoglie di alghe liofilizzate oppure foglie di insalata, spinaci bolliti, da adulto necessita di una vasca molto grande.

Una volta acclimatato è molto robusto anche se come tutti gli acanturidi soffre il cambio vasca, gli sbalzi di temperatura,  sbalzi di Ph, fosfati e nitrati alti.

Specie esposta ad attacchi di parassitosi a volte senza che altri coinquilini presentino problematiche di Oodinium ocellatum o Cryptocaryon irritans, appena inserito difficilmente accetta il cibo  va stimolato con alghe essiccate e arricchite con vitamine.